Resurrezione

[:it]h 410x110x110 cm
Ferro e cemento 2016

Come non pensare alle tante interpretazioni che la storia dell’arte ci ha consegnato e in primis, alla celeberrima “Resurrezione” di Piero della Francesca? Alla figura centrale del Cristo che nel sommo Maestro del Rinascimento appare ieratica e fulgida, si sostituisce qui un linguaggio aniconico che nella scabra essenzialità e umiltà della materia, assurge all’idea di riscatto, di vittoria, di ascensione come gesto liberatorio di antica e anche tolstojana memoria.[:en]h 410x110x110 cm
Iron and cement 2016

How can we not think about the many interpretations the history of art has given us about the famous “Resurrection” by Piero della Francesca? About the central figure of Christ that in the Renaissance masterpiece appeared hieratic and refulgent but is substituted here by an aniconic language that in the rough essentiality and humbleness of the material hints at the idea of a redemption, a victory, an ascension as a liberating gesture of ancient and even Tolstoyan memory.[:]